News

La nuova tendenza del forno a legna a cottura indiretta

Oggi affrontiamo il tema del forno al legna a cottura indiretta. La nostra azienda da sempre si occupa dei forni a legna tradizionali, quelli che si vedono nelle pizzerie, portandoli ad una dimensione domestica con lo scopo di renderli utilizzabili da tutti. Da tempo però ci siamo accorti che la clientela sta cambiando, il forno a legna tradizionale interessa una nicchia sempre più piccola di persone perché in molti, soprattutto tra i giovani, lo trovano impegnativo per quanto riguarda la preparazione e la gestione della cottura. 

In molti ormai ripetevano costantemente “si, bello! Ma troppo impegnativo” .

Da questa insoddisfazione sempre più crescente, dunque, è nata l'esigenza di proporre un prodotto nuovo che potesse soddisfare le aspettative di tutti. Già 7 anni fa nasceva il nostro primo prototipo di forno a legna a cottura indiretta, da allora, dopo continui tentativi, sbagli e difficoltà finalmente da quest'anno abbiamo potuto immetterlo sul mercato con un discreto quanto inatteso successo.  

Il sistema di cottura indiretta del forno non è certo una nostra invenzione infatti sul mercato se ne trovano svariati ma tutti in metallo. Il metallo, si sa, è un materiale che esposto alle intemperie si deteriora in maniera quasi irrecuperabile. 

Noi abbiamo semplicemente cercato di differenziarci creando un prodotto nuovo e diverso. Il nostro infatti è il primo forno a legna a cottura indiretta ad essere in muratura, fatto di cemento pertanto resistente alle intemperie e adatto ed essere installato in ambienti esterni come il giardino.  

Ma adesso veniamo ai suoi punti di forza, a quelle peculiarità che lo rendono pratico rispetto al forno a legna tradizionale.


  • La camera di cottura è separata dalla camera di accensione, pertanto durante la cottura non bisogna muovere gli alimenti, spostare le braci per uniformare il calore e pulire il piano cottura.  
  • Si accende con pochissima legna, ne bastano circa 7/8 kg. Il consiglio è sempre quello di usare legna secca e di quercia.  
  • Una volta avviata l'accensione si può andare tranquillamente via o comunque occuparsi di altro.  
  • Arriva a temperatura in poco tempo.  
  • Mantiene la temperatura per molte ore dopo l'accensione.  
  • La pizza e il pane si possono cuocere direttamente sul mattone refrattario come nel forno a legna tradizionale senza l'utilizzo di teglie, queste le lasciamo solo per la cottura di carne, pesce, verdure, dolci e quant'altro.  

Clicca qui e scopri i nostri forni a legna a cottura indiretta