Come cuocere la pizza nel forno a legna? La guida completa

temperatura forno a legna per pizza

Il piatto italiano più conosciuto e amato al mondo è sicuramente la pizza. Cuocere una pizza nel forno a legna le conferisce un gusto inimitabile grazie all’aroma sprigionato dalla legna. Ma non solo: risulta anche più leggera e digeribile.

Principalmente sono due gli elementi più importanti da tenere in considerazione: l’impasto e la cottura.

La cottura in un forno a legna per pizza è la migliore grazie alle altissime temperature che raggiunge la camera di cottura – il forno raggiunge i 450 gradi.

I forni prefabbricati Iacoangeli si contraddistinguono per i moduli indistruttibili in cemento armato e soprattutto per l’utilizzo del mattone refrattario all’interno delle camere di cottura. Il mattone refrattario è un materiale al 100% naturale che permette di cuocere la pizza senza farla entrare in contatto con piani di origine chimica. La caratteristica più importante di un forno a legna in muratura Iaconageli è la sua resistenza e capacità di mantenimento delle alte temperature.

Questo permette alla pizza di cuocere in 3 modi contemporaneamente:

  1. conduzione: la pizza cuoce sul fondo entrando in contatto diretto con il piano cottura;
  2. irraggiamento: la pizza cuoce grazie al calore emanato dalla volta superiore del forno;
  3. convezione: la pizza cuoce grazie alle correnti d’aria bollente che si creano nel forno mentre la legna brucia.

Questo accade per i forni a legna tradizionali per pizza.

Esistono anche i forni a cottura indiretta in cui la camera di cottura è separata dalla camera di combustione. In questo caso la pizza perde l’aroma caratteristico della legna ma d’altro canto questi forni sono più semplici da gestire e permettono di cuocere pane o pizza direttamente sul mattone senza l’ausilio di teglie.

Vediamo ora nel dettaglio come cuocere la pizza nel forno a legna in maniera perfetta.

Come fare la pizza nel forno a legna: tutti i passaggi

La prima cosa da fare per una cottura ottimale della pizza è accendere il forno con della buona legna da ardere.

Bisognerebbe evitare legna resinosa come quella di pino o pezzi di legna trattata con materiali chimici per non compromettere la genuinità della cottura a causa dei fumi che si sprigionano durante la combustione. Usare prima della legna più piccola e man mano legna più grande.

Il forno deve essere sempre pulito: la pulizia del forno a legna si effettua a forno spento e freddo con una spazzola e un panno che rimuovano residui di cenere, farina o simili.

La giusta temperatura del forno a legna per cuocere la pizza

Un forno per pizza di qualità arriva senza problemi alla temperatura di 450 gradi.  É necessaria una dovuta precisazione: un buon forno per cuocere la pizza non deve solo arrivare ad alte temperature. Deve soprattutto mantenere una temperatura elevata in maniera costante nel tempo.

I forni per pizza Iacoangeli grazie all’utilizzo del mattone refrattario rispondono in modo eccellente a questa necessità. I forni più economici sono costruiti in genere con cemento refrattario, un materiale di origine chimica che non riesce a mantenere a lungo temperature elevate. In questo modo sarà impossibile cuocere molte pizze nello stesso forno senza doversi fermare per riaccenderlo e riportarlo a temperatura. Senza contare il fatto che il cemento potrebbe facilmente spaccarsi a causa delle alte temperature.

Per cuocere un’ottima pizza il forno dovrebbe essere acceso con della buona legna da ardere fino a che la volta del forno non diventa bianca: questo è il segnale che il forno ha raggiunto le massime temperature. Ci vorrà circa un’ora o un’ora e mezza. A quel punto basterà mettere la legna da parte con l’aiuto di una pala, spolverare il piano con una spazzola apposita e il forno sarà pronto per accogliere il disco di pizza.

Solitamente per una pizza napoletana il forno va tenuto ad una temperatura di circa 350 gradi mentre una pizza come la romana, più sottile e croccante, si inforna a circa 280 gradi.

Quanto tempo ci vuole per cuocere la pizza nel forno a legna?

La vera peculiarità dei forni a legna per pizza è la velocità con cui essa cuoce. Il contatto diretto con il piano cottura permette alla pizza di ottenere subito una base croccante e leggermente bruciacchiata mentre la parte interna rimane morbida e soffice.

In genere una pizza classica napoletana infornata a circa 350 gradi cuoce in circa 90 secondi.  Sarà l’abilità del pizzaiolo a decretare quando una pizza è perfetta per essere sfornata: la base deve risultare abbastanza croccante e i bordi leggermente bruciati.

Se il forno è troppo caldo la pizza cuocerà troppo in fretta rischiando di bruciare il fondo. In questi casi è bene passare un panno bagnato sul piano del forno con l’aiuto di una pala in modo da raffreddarlo.

Come non far attaccare la pizza nel forno a legna

Una delle paure più grandi di chi si approccia per la prima volta al mondo della pizza cotta in forno a legna è che quest’ultima si attacchi al piano cottura. É molto difficile che ciò accada perché lo sbalzo termico permette all’impasto di cuocere all’istante ed evitare che si attacchi.

La farina è un prezioso alleato: usala per non far attaccare la pizza alla pala.

Come girare le pizze nel forno 

Per girare le pizze si usa una pala più piccola solitamente di forma circolare.

Solitamente, almeno all’inizio, si inforna sempre una sola pizza per volta in modo da prendere la mano e acquisire più dimestichezza con il forno e gli strumenti. Controllare più pizze all’inizio risulta complesso: vanno sempre girate in modo che non si brucino a causa della fiamma viva data dalla legna da ardere.

Si può cuocere la pizza in teglia nel forno a legna?

Oltre alla classica pizza il forno a legna è utile anche per cuocere la pizza in teglia: basterà infornare a temperatura più bassa.

Il forno a legna non serve solo per cuocere a regola d’arte la pizza. Al suo interno è possibile cuocere pane, dolci, biscotti, legumi e altre pietanze così come essiccare le erbe aromatiche.

I forni per pizza Iacoangeli sono progettati per durare per tutta la vita grazie ai materiali durevoli, agli artigiani esperti e agli operai specializzati nel montaggio. La vera forza sono i mattoni refrattari che permettono di sfruttare al massimo ogni accensione del forno per cuocere moltissime pizze senza mai doversi fermare.

Potrai invitare tutti gli amici che desideri, ognuno di loro ammirerà il tuo nuovo forno a legna.

Con l’acquisto del forno a legna Iacoangeli il montaggio è sempre incluso nel prezzo perché desideriamo garantire ad ogni cliente la sicurezza di avere in giardino un forno per pizza a regola d’arte. L’installazione prevede 3 o 4 ore di lavoro senza sporcizia, rumori fastidiosi o operai che girano per casa.

In mezza giornata avrai finalmente il tuo forno per pizza che spiccherà trionfante oltre la siepe del tuo giardino. 

Per qualsiasi informazione contattaci: risponderemo al più presto ad ogni tua domanda e ti aiuteremo a scegliere il modello di forno da giardino più adatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *