Autorizzazione per i Gazebo nei giardini privati: come funziona e quando serve

autorizzazione gazebo giardino privato

Fino a qualche anno fa la costruzione di gazebo per giardino privato prevedeva autorizzazioni comunali in caso di strutture fisse oppure la richiesta della Scia per strutture removibili.

Nel 2018 è stato pubblicato il Glossario delle opere di edilizia libera tramite il DM 2 Marzo 2018. Tale Glossario stabilisce delle linee guida per quanto riguarda molte opere edilizie tra cui i gazebo da giardino.

Queste Normative hanno finalmente stabilito delle regole univoche a tutto il territorio nazionale: prima le regole cambiavano da Comune a Comune. Le uniche restrizioni riguardano il rispetto delle norme di sicurezza e la salvaguardia di particolari vincoli paesaggistici o storico-culturali.

Normativa sui gazebo nei giardini privati 2020

Le Normative stabilite dal Glossario delle opere di edilizia libera risalenti al 2020 stabiliscono che i gazebo per giardini privati non sono soggetti ad alcuna autorizzazione né permesso.

La norma fa riferimento al d.P.R. n.380/2001, art. 6, comma 1, lett. e – quinquies e riguarda ‘Aree ludiche senza fini di lucro ed elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici’.

All’interno di questa sezione appaiono anche i gazebo di limitate dimensioni e non stabilmente fissi al suolo che possono essere installati senza autorizzazione.

Quando il gazebo è abusivo?

Secondo il Glossario le normative per gazebo in giardino privato del 2020 prevedono l’installazione di pergolati non fissati al suolo e removibili.

Pertanto se il gazebo è fissato al suolo oppure ad un muro è necessario richiedere le dovute autorizzazioni al Comune altrimenti la struttura sarà da considerarsi di edilizia abusiva.

La legge a riguardo prende ad esempio il d.P.R. 380/2001, nello specifico art.3 comma 1 lett.5.

autorizzazione gazebo giardino privato 2020
DESCRIZIONE: In foto il gazebo Luna targato Iacoangeli che rispecchia le norme edilizie e si installa senza permessi

In quali casi il gazebo non richiede l’autorizzazione del Comune?

La Normativa riguardo il gazebo in giardino privato parla di strutture di limitate dimensioni (senza ulteriori precisazioni a riguardo) e non stabilmente fisse al suolo.

Pertanto installare un pergolato o un gazebo removibile nel proprio giardino salvo dimensioni importanti non prevede alcun tipo di permesso.

Perchè i nostri gazebo non necessitano di autorizzazione

Una soluzione al problema deriva dall’installazione di gazebo prefabbricati in muratura che risultano al contempo stabili, solidi e adatti all’installazione senza permessi.

I pergolati Iacoangeli rappresentano una soluzione definitiva nel pieno rispetto della normativa in ambito di gazebo all’interno del giardino privato.

Solitamente i gazebo removibili sono costruiti in ferro o legno con coperture in tessuto.
Queste tipologie di pergolati non sono solide e rischiano di volare via a causa di vento forte o intemperie; richiedono inoltre una manutenzione ordinaria costante.

autorizzazione gazebo
DESCRIZIONE: In foto un dettaglio del gazebo Sole targato Iacoangeli: i pannelli in cemento armato sono solidi e resistenti alle intemperie

I nostri gazebo sono costruiti in muratura e presentano vari vantaggi:

  • possono essere installati a terra senza ancoraggio;
  • non richiedono manutenzione di alcun tipo;
  • resistono a vita grazie a pannelli in cemento armato.

Nel catalogo Iacoangeli è possibile trovare 3 modelli di gazebo da giardino e tutte le varianti possono essere installate senza alcuna autorizzazione.

Ogni gazebo segue linee classiche e tradizionali che si adattano facilmente ad ogni spazio verde.

Per vedere dal vivo i nostri gazebo puoi visitare il nostro store ad Ardea: il trasporto e il montaggio sono compresi nel prezzo fino ad un raggio di 150km dal negozio.

Per maggiori informazioni sui nostri gazebo puoi visitare questa pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *